3 luglio 2008

Across the multivers


La maggior parte della gente mi conosce come una macchina del sesso ma molti non sanno che ho anche un animo sensibile. Così, quando la mia critica cinematografica preferita mi ha consigliato di guardare il film 'Across the universe' io l'ho fatto ed essendo un lurido copione ho deciso di scrivere un post simile alla pellicola, cioè costruito sulle canzoni. Non dei Beatles, perchè i beatles non mi sono mai piaciuti tanto; canzoni in generale, anche se non ne conosco molte. Beh, oggi pomeriggio è arrivato il tempo di chiusura della stagione teatrale. Nessuno spettacolo, solo un convegno al Valli nel quale è stato esposto a personaggi per lo più provenienti dalla politica il bilancio dell'annata. E' stato un pochino lungo, alla fine stavo quasi perdendo la pazienza; però è bello ogni tanto fare la maschera al Valli, il teatro più grande di Reggio; anche se solo alla Cavallerizza, quando sono da solo o quasi, mi sento davvero nel mio posto. Alla fine ho salutato i miei colleghi, che sono poi la cosa più bella del teatro, ho attraversato il Crostolo e me ne sono tornato a casa. Con un po' di malinconia, ma meno di quella che avevo provato l'anno scorso; sento che la mia strada e quella del teatro si stanno dividendo, anche se ancora non so dove conduce la mia...
Va bè, il post è venuto un po' un poccio, come al solito; l'ho chiamato across the multivers perchè magari l'universo non è uno solo come pensavano gli antichi ma si può scomporre in molte prospettive, chissà. Comunque il film è carino, lo consiglio a chi non l'ha ancora visto.
Convegno sul bilancio di fine stagione (Valli): Andrea, Carmine, Io, Maria Rosaria (e, in portineria, Annalisa). Antincendio: Bonacini e Rosi.

3 commenti:

alienA ha detto...

sono contenta che il film ti sia piaciuto! :D

cmq sappi che una delle tante ragioni per cui ti voglio bene è xk hai messo QUELLA canzone dei Semisonic e QUELLA canzone dei Coldplay... :P

(ps: chissà se qlcn lasciato dei soldi nella custiodia della chitarra a Bruz.. :P)

Max_am ha detto...

... ed io che pensavo di averti dato il là dopo aver scritto che nel film c'era un Paco, una Lucy e addirittura un Max... Certo che la Tatina è più convincente :D. Cmq bel post Pacus ... ma perchè "parole di burro" proprio ad Andrea? Non potevi mettere ...cheneso...una roba tipo Super-Superman di Miguel Bosè?

Paco ha detto...

sì, infatti ho preso spunto anche dal tuo post, Max, ma solo Sara con i suoi poteri mentali alieni racchiusi nel suo sguardo poteva convincermi a guardare un musical con canzoni dei Beatles :)
Comunque ho scelto quelle due canzoni per Andrea e Maria Rosaria perchè i loro soprannomi sono Burro e Iaia, tutto qui; non una gran fantasia...